Home » articoli » recensioni » The Breadwinner di Nora Twomey: Un Delicato Omaggio alla Forza delle Donne

The Breadwinner di Nora Twomey: Un Delicato Omaggio alla Forza delle Donne

recensioni

The Breadwinner, conosciuto anche con il titolo “Sotto il burqa”, è un lungometraggio d’animazione, vincitore di numerosi premi e riconoscimenti, che tratta con grande sensibilità il problema della condizione femminile sotto il regime talebano. Le sue protagoniste sono donne forti e coraggiose, costrette ad affrontare prove durissime per proteggere le persone amate.

The Breadwinner locandinaThe Breadwinner, ambientato in Afghanistan, racconta la storia di una ragazzina, Parvana, il cui padre viene ingiustamente portato in prigione dai guerriglieri talebani. Sin da subito, Parvana si ingegna per aiutare la madre, la sorella e il fratellino ad avere il necessario per sopravvivere e lo fa senza temere per la propria vita. Parvana, però, ha un obiettivo preciso e molto difficile: trovare il padre e riportarlo a casa.

Sfidando il pericolo, essa ha modo di condividere con un’altra coetanea le minacce legate all’essere donna sotto il regime talebano; le due stringono una autentica amicizia, basata sulla volontà di aiutarsi reciprocamente e sulla speranza di cambiare il presente.

Viene spontaneo chiedersi: può una ragazzina sfidare la cieca violenza di soldati privi di qualsiasi scrupolo? E’ possibile ribellarsi a un sistema così folle da non consentire alle donne di mostrare il proprio volto in pubblico e di poter vivere liberamente, senza temere di essere bersagli di minacce e violenze?

The Breadwinner racconta una storia emozionante che si snoda tra i paesaggi assolati afghani, dove l’acqua è un lusso e la terra è fertile di racconti commoventi, tramandati di generazione in generazione, perché, come ricorda il padre di Parvana, “le storie restano nei nostri cuori anche quando il resto non c’è più”. The BreadwinnerParvana si diverte a narrare storie avventurose al fratellino e sarà una di queste fiabe, la più speciale perché proviene dal cuore e dagli affetti, ad accompagnare le protagoniste nei loro percorsi.

Sullo sfondo un paese affascinante, quanto difficile, dominato da chi conosce solo il linguaggio della violenza e dell’uso della forza e prova a smantellare la civiltà millenaria di questa nazione, sin dall’antichità  crocevia di colte popolazioni. Nascosti tra i cattivi, però, vi sono anche uomini illuminati, che rispettano le donne e il loro coraggio.

The Breadwinner tratta argomenti dolorosi e attuali, in maniera intellegibile per tutti; nulla è affrontato con banalità o con una durezza fine a se stessa.

La sua animazione, tradizionale nel disegno, ma moderna nella tecnica realizzativa, privilegia i colori della sabbia e del cielo stellato, rendendo in maniera impeccabile tutta la genuinità della storia.

I deserti, i mercatini, i paesi quasi disabitati accompagnano i protagonisti nelle loro vicende, regalano scorci di luoghi distanti e impervi, portano per mano lo spettatore verso un finale in cui il suono delle bombe potrà apparire più lontano.

La figura di Parvana può essere accostata, con le dovute differenze, a quella di Marjane Satrapi, la protagonista del celebre film d’animazione del 2007, Persepolis, divisa

The Breadwinner Sotto il burqa

tra l’amore per la propria terra, l’Iran, e il desiderio di vivere in un paese democratico. Entrambe le ragazze sfidano i regimi fondamentalisti, ognuna con gli strumenti a propria disposizione, ma con motivazioni e obiettivi diversi.

A prescindere dai finali dai due film d’animazione, resta la necessità di portare sullo schermo storie di donne che combattono per i diritti e le libertà perché, come ci ricorda Parvana usando le parole di un poeta persiano, Jalal al-Din Rumi, “Elevate le parole, non il tono della voce. E’ la pioggia che fa crescere i fiori non il tuono”.

The Breadwinner è tratto dalla “Trilogia del burqa”, racconti di Deborah Ellis, scrittrice molto attiva nel sociale che, mettendo tutta se stessa a servizio degli altri, come la piccola Parvana, si è recata in diversi paesi scenari di catastrofi umanitarie ed ha raccolto le testimonianze di chi ha vissuto e vive sulla propria pelle le atrocità delle guerre. La scrittrice ha definito quella di The Breadwinner “una storia universale” perché in Parvana possono rispecchiarsi tutte le donne forti che, nonostante le realtà difficili con cui devono confrontarsi, guardano in modo costruttivo al proprio futuro.

 

SCHEDA TECNICA

Titolo originale: The Breadwinner

Regia: Nora Twomey

Genere: Animazione

Paesi di produzione: Canada – Irlanda

Anno di produzione: 2017

Trailer 

Post simili