Home » articoli » recensioni » Survive Style 5+, di Gen Sekiguchi: What is your function in life?

Survive Style 5+, di Gen Sekiguchi: What is your function in life?

recensioni

Survive Style 5+ di  Gen Sekiguchi è una di quelle storie in cui diversi personaggi, vite senza alcun legame tra loro, vengono in contatto all’improvviso. Cinque episodi, inizialmente distinti da un numero, si intrecciano e si amalgamano, creando così legami tra persone prima assolutamente sconosciute.

survive style 5+Il primo caso è quello di due sposini, il sig. Ishigaki (Tadanobu Asano) caratterizzato da un abbigliamento tutt’altro che curato, e sua moglie Mimi (Reika Hashimoto) sempre carina e sorridente, sorriso che cela un temibile aspetto del suo comportamento: la voglia di assassinare il coniuge!La loro vita matrimoniale, se così possiamo definirla, consiste in un ciclo infinito di combattimenti all’ultimo sangue, dove alla fine sembra scamparla lui. Purtroppo per il marito non è così e il ciclo riparte senza interruzione, fino a quando una forza esterna interverrà per cambiare radicalmente la loro vita.

film giapponeseIl secondo episodio invece, riguarda un eccentrica donna in carriera nel settore degli spot pubblicitari, Yoko (Kyōko Koizumi), contraddistinta dal suo particolare senso dell’umorismo che non sembra piacere a nessuno tranne che a lei, e dal suo amante Aoyama (Hiroshi Abe) che di professione è un rinomatissimo prestigiatore. La terza e la quarta storia sono rispettivamente quella di una allegra e semplice famiglia composta dai due genitori, il Signor e la Signora Kobayashi (Ittoku Kishibe e Yumi Asou) e dai loro figli, che improvvisamente si troveranno a fronteggiare un grave e ridevole problema psicologico del padre causato dal prestigiatore suddetto, e quella di tre giovani ragazzi (Kanji Tsuda, Yoshiyuki Morishita e Jai West) che si divertono a compiere furti in numerose ville.

Il filo conduttore di tutte le trame di Survive Style 5+ è costituito dalla costante e misteriosa presenza di un killer inglese (Vinnie Jones) e il suo bizzarro interprete (Yoshiyoshi Arakawa) che si intromettono, volontariamente o per caso, nelle vite dei vari protagonisti per compiere il loro criminoso lavoro.

Dispersi Verso OrienteSebbene inizialmente sembri dare l’impressione di un classico film d’azione, il fulcro reale del film di Sekiguchi è il surreale, accompagnato da un gradevole, assoluto nonsense. L’atmosfera sfiora i bordi del fantastico, e trascende quella che noi definiamo la vera realtà. La stravagante, coloratissima scenografia rientra perfettamente nel clima delle situazioni proposte, facendoci così immergere completamente in questo mondo parallelo.

Non mancano però i temi della vita concreta, come l’accorgersi di quanto una cosa o una persona siano importante per noi solo quando ne siamo privati, oppure la consapevolezza di vivere una vita improvvisamente cambiata da un triste evento, a cui bisogna reagire usando l’unica arma efficace: credere nei sogni.  Un’opera comica, dunque, che offre allo spettatore sprazzi di un più profondo significato nel suo affrontare problemi reali in un mondo delirante e surreale.

Pierluigi Gugliotta

Scheda Tecnica
Titolo originale: SURVIVE STYLE 5+
Regia: Gen Sekiguchi
Sceneggiatura: Taku Tada
Interpreti principali: Tadanobu  Asano, ReikaHashimoto, Kyōko Koizumi, Hiroshi Abe, Ittoku Kishibe, Yumi Asou, Shihori Kanjiya, Ryūnosuke Kamiki, Kanji Tsuda, Yoshiyuki Morishita, Jai West, Vinnie Jones, Yoshiyoshi Arakawa
Produzione:Ryoichi Fukuyama, Hiroyuki Taniguchi
Origini: Giappone 2004

Pierluigi Gugliotta

Appassionato di cinema, libri, videogiochi, mitologie, viaggi e culture straniere, spera un giorno di diventare poliglotta e di fare il giro del mondo (magari a cavallo di un drago).

Post simili