Home » articoli » recensioni » Comet di Sam Esmail. Quando l’amore è un puzzle da ricostruire

Comet di Sam Esmail. Quando l’amore è un puzzle da ricostruire

recensioni

Lui è cinico, sarcastico e pessimista. Lei è intelligente, brillante e schietta. Insieme formano la coppia al centro di Comet, l’originale commedia scritta e diretta nel 2014 dal creatore di Mr. Robot Sam Esmail.

Comet_LocandinaDell e Kimberly si incontrano, anzi, vista la situazione e i loro rispettivi caratteri, entrano in collisione in un cimitero di Los Angeles in una serata in cui il cielo offre una spettacolare pioggia di meteoriti. Lui ci prova con tecniche piuttosto stravaganti, lei reagisce con curiosità. Fra i due nasce una storia d’amore che il regista non racconta cronologicamente, ma attraverso l’intreccio di diversi episodi legati ai momenti più importanti del loro rapporto. Il risultato è un singolare puzzle dalle mille sfaccettature tutte da scoprire.

Comet non è di certo la classica commedia romantica. È una storia da ricostruire pazientemente che si snoda fra gli alti e i bassi di una coppia come tante. Dell e Kimberly vengono infatti rappresentati genuinamente e spontaneamente con i loro pregi e i loro difetti, con le loro insicurezze e le loro stravaganze, con i loro attacchi di gelosia e le loro reazioni d’ira. La chimica fra i due è piuttosto credibile, grazie anche al feeling creato sul set dagli attori Justin Long e Emmy Rossum.

Comet_Emmy_RossumDa sottolineare anche la presenza di alcuni spunti degni di nota. La pellicola si sofferma più volte sull’importanza del tempo e sulla costruzione dei rapporti umani. Dell, che fra i due è senza dubbio il personaggio meglio caratterizzato, riesce a offrire un punto di vista abbastanza pessimista ma allo stesso tempo interessante sull’instabilità dei sentimenti e sulla transitorietà delle relazioni odierne. Il ragazzo, per sua stessa ammissione, odia la gente, ma allo stesso tempo ama Kimberly nonostante viva nella convinzione che la loro relazione non sia destinata a durare per sempre.

Ma al di là delle tematiche, il punto di forza del film è di certo la sua struttura non lineare che rende la ricostruzione delle vicende legate a Dell e Kimberly un’esperienza intrigante, dal finale per nulla scontato. L’idea di raccontare la storia con sbalzi temporali era stata già utilizzata in altre pellicole dal sapore indie come 500 giorni insieme, ma in Comet Esmail riesce a rielaborare (e complicare) la tecnica in modo del tutto originale lasciando a volte il beneficio del dubbio sulla credibilità dei fatti raccontati.

Comet è un film davvero per tutti. Una piacevole commedia che può contare su dialoghi ben scritti e ben interpretati e su uno stile insolito ma assolutamente gradevole.

 

Titolo originale: Comet

Regia: Sam Esmail

Sceneggiatura: Sam Esmail

Interpreti principali: Justin Long e Emmy Rossum

Musiche: Daniel Hart

Produzione: Stati Uniti

Anno: 2014

Trailer