Home » articoli » recensioni (Page 6)
$9.99, di Tatia Rosenthal: La teoria del caos in versione condominiale

$9.99, di Tatia Rosenthal: La teoria del caos in versione condominiale »

21 Set, 2015
Comments: 0

Pellicola presentata in anteprima al Toronto International Film Festival del settembre del 2008 e nata dal rodato tandem artistico composto dalla

I’m a cyborg, but that’s ok, di Park Chan-wook: Dell’amore e altre follie

I’m a cyborg, but that’s ok, di Park Chan-wook: Dell’amore e altre follie »

20 Set, 2015
Comments: 0

Il regista sud coreano ci conduce in un mondo folle, distorto e coloratissimo, dove realtà e immaginazione si confondono per dare vita ad una storia dai tratti teneri e intensi.

Strings, di Anders Rønnow Klarlund: L’eterna, incrollabile lotta alla conquista del potere

Strings, di Anders Rønnow Klarlund: L’eterna, incrollabile lotta alla conquista del potere »

18 Set, 2015
Comments: 0

L’eterna, incrollabile, shakespeariana lotta alla conquista del potere, che si realizza nella scalata al comando da parte dell’uomo, si arricchisce e si rinnova mediante questo originalissimo film d’animazione dal titolo Strings.

Bunraku: teatro e favola nello spettacolo di Guy Moshe

Bunraku: teatro e favola nello spettacolo di Guy Moshe »

13 Set, 2015
Comments: 0

In un tempo alternativo, dove la mancanza di armi da fuoco solo in superficie ha risolto il problema della violenza dell’uomo; in un mondo a metà tra il XIX secolo ed il Giappone feudale, due improbabili compagni di viaggio decidono di sfidare colui che detiene il potere in città, per recuperare l’onore perduto e soddisfare il bisogno di vendetta...

A Hard Day, di Kim Seong-hun

A Hard Day, di Kim Seong-hun »

6 Lug, 2015
Comments: 0
Recensione  La legge di Murphy tradotta in coreano, ovvero: se qualcosa può andare storto, non solo andrà storto ma diventerà una catena di eventi nefasti inarrestabile, una spirale senza fine di incubi e catastrofi talmente assurda da somigliare pericolosamente alla vita reale, una valanga di guai sparata addosso a velocità folle. Per nostra fortuna parliamo
Haemoo (Sea Fog), di Shim Sung-bo

Haemoo (Sea Fog), di Shim Sung-bo »

29 Giu, 2015
Comments: 0
Recensione Basta ascoltare la parola scafista, e subito scatta l'associazione d'idee: lo scafista è un criminale senza scrupoli, che lucra sulla disperazione di massa di uomini e donne, trasportandoli, e talvolta ammazzandoli, lungo le famigerate rotte dalla Tunisia o dall'Egitto verso Lampedusa, o dalla Turchia alle coste pugliesi, tanto per fare due esempi tra tanti.
Hide and Seek, di Hun Jung

Hide and Seek, di Hun Jung »

22 Giu, 2015
Comments: 0
Nel primo weekend di programmazione (a ferragosto, tra l'altro) Hide And Seek ha totalizzato 1.350.000 spettatori, ha raggiunto un sorprendente settimo posto nella classifica dei film più visti in Corea nel 2013, più di 37 milioni di dollari incassati. Regista esordiente, basso budget, assenza di star. Come si spiega questo successo? E' un thriller che
Secretly, Greatly, di Jang Cheol-soo

Secretly, Greatly, di Jang Cheol-soo »

18 Giu, 2015
Comments: 0
 Se i nostri registi coreani preferiti girano una scena violenta, sarà una scena estremamente violenta. Una scena buffa sarà estremamente buffa, una scena triste sarà estremamente triste. In prossimità dei limiti di velocità imposti dal Filmabile e dal Sostenibile, gente come Kim Ki Duk, Park Chan Wook, Kim Ji Woon spinge sull'acceleratore invece che sul
Man On High Heels, di Jang Jin

Man On High Heels, di Jang Jin »

15 Giu, 2015
Comments: 0
Una delle leggi sacre ed universali del noir, forse la più sacra ed universale, riguarda l'impossibilità di lasciarsi alle spalle il passato, specie se si tratta di un passato violento e costellato di nemici. Esemplare è il caso di un poliziotto temuto e rispettato da tutti, incubo dei boss e noto per la sua attitudine
Discount, di Louis-Julien Petit

Discount, di Louis-Julien Petit »

14 Apr, 2015
Comments: 0